venerdì 30 giugno 2017

MYSTERY BASKET MAGGIO-GIUGNO...IL VINCITORE!

MYSTERY BASKET MAGGIO-GIUGNO...IL VINCITORE!


Anche questa tappa del mystery basket contest è finito!
E' giunto il momento per Carla di cedere il testimone al nuovo vincitore.
Le ricette pervenute sono state poche ma buone e quindi come al solito scegliere il vincitore è stato difficile.
Come al solito abbiamo basato la scelta sul numero di ingredienti utilizzati e sull'originalità della proposta. 
Quindi rullo di tamburi...
il vincitore di questa tappa che ospiterà il contest per i mesi di luglio e agosto è:

Silvia del blog Mi piace e non mi piace

Mi sento però in dovere di menzionare anche Daniela che con le sue cheesecake al salame e marmellata di fichi si è classificata al secondo posto e ci ha reso ancora più difficile la decisione del vicnitore!

Faccio dunque i miei complimenti alla vincitrice e alla seconda classificata e vi do appuntamento a domenica 2 luglio da Silvia per scoprire i nuovi ingredienti del cestino!

giovedì 29 giugno 2017

CREMA FREDDA AL LIMONE IN BOTTIGLIA

CREMA FREDDA AL LIMONE IN BOTTIGLIA



Stamattina mi sono svegliata con una vena più sarcastica del solito...
Dovete sapere che qui, nella bassa reggiana al confine con la provincia di Modena, siamo "sopravvissuti" a diverse cose nel corso degli anni. In ordine più o meno cronologico si passa dal terremoto del 2012, all'emergenza neve per finire con il gelicidio dell'inverno scorso in cui non stavano in piedi nemmeno i gatti da tanto ghiaccio che c'era sulle strade. Ma la domanda che più ci assilla in questi giorni è: sopravviveremo a Vasco??
Eh sì perchè nei casi citati prima nessun "allarme" era scattato per tempo, ma in questo caso il comune si è adoperato per far sapere ai cittadini di non lasciare le proprie case dal venerdì pomeriggio alla domenica pomeriggio salvo che per recarsi al concerto o per gravi emergenze! 
Sì perchè l'uscita consigliata per raggiungere la zona è quella di Reggio in modo da intasare per bene tangenziale e via emilia. Ai residenti della zona è stato ordinato di gettare la spazzatura oggi perchè da domani a martedì (?) non ci saranno cassonetti disponibili. Uno dei centri commerciali più grandi della zona resterà chiuso per fungere da parcheggio...e qui io mi immagino questi poveretti che si dovranno fare 11 giorni di cammello sotto il sole per raggiungere il parco! Eh sì perchè la mia faccia sconvolta davanti alla notizia non è bastata e da sana masochista quale sono ho chiesto aiuto a google maps che ha sapientemente asserito che ci vuole solo 1 ora e 5 minuti a piedi per compiere il tragitto!
Ma la mia domanda più insistente è: PERCHE'? Mi sta bene che si voglia "battere" i concerti Campovolo di Ligabue, che sia un traguardo importante di una lunga carriera, che sia una star...ma perchè fare un concerto epico in un luogo che ha una viabilità pessima già nella vita quotidiana degli abitanti? Roba che per fare i 17km che ci separano dal parco in una qualsiasi giornata lavorativa ad orari di medio traffico ci impieghiamo 1 ora se siamo fortunati...sempre che non ci siano incidenti l'attesa in colonna è mediamente di 40 minuti per fare 4-5 km. Sì perchè è geniale creare parcheggi fuori dalla zona, ma pensare pure ad una navetta come fanno dalle altre parti no?! E ciliegina sulla torta gli abitanti della zona non posso pretendere di rientrare nelle loro case nella giornata in questione. Gli è stato "sapientemente" consigliato di farsi 3-4 giorni di ferie altrove per non subire i disagi...peccato però che già da una settimana si verifichino improvvisi black out in tutto il quartiere, guarda caso proprio in concomitanza con le prove...qui però l'amministrazione scende subito in campo dichiarando che i due avvenimenti non sono per nulla collegati! Eh sì perchè che figura barbina ci faremmo a dire pubblicamente che abbiamo invitato mille mila persone a casa nostra senza avere corrente sufficiente per tutti, parcheggi adatti e una rete stradale funzionante? Non ci resta che augurarci che le "voci di paese" abbiano ingigantito la questione!
Detto questo spero proprio che il concerto sia davvero epico, almeno per ricompensare chi, inconsapevolmente, si farà 2 ore e mezzo di cammino con 40° gradi per assistere all'evento!
Solo a pensarci mi viene un gran caldo quindi vi regalo una crema di limone velocissima e furbissima! Ci vogliono 4 ingredienti e una bottiglia vuota dell'acqua. Comoda da trasportare e da servire e poi...buonissima!!

200ml panna da montare
(io vegetale)
50gr succo di limone fresco
50gr zucchero a velo
50gr latte

E' importantissimo che la panna, il succo di limone, il latte e la bottiglia siano ben freddi.
In una ciotolina mescolate lo zucchero a velo con il succo di limone e il latte per ottenere un composto uniforme e senza grumi.
Versate nella bottiglia la panna (non montata) e il composto al limone. Chiudete e agitate per qualche minuto. Io ne ho impiagati circa 4. Riponete in frigo per almeno 20 minuti. Riprendete la bottiglia e versate direttamente la vostra crema fredda al limone nei bicchieri di servizio.






martedì 27 giugno 2017

CURRY DI VERDURE AL LATTE DI COCCO

CURRY DI VERDURE AL LATTE DI COCCO


Oggi il clima è perfetto, non troppo caldo, ventilato e sole alternato a nuvole. Insomma dopo giorni di caldo afoso finalmente ho riacceso i fornelli per preparare un piatto gustoso e colorato per sfruttare al meglio le verdure di stagione. Il curry di verdure è un piatto che adoro, semplice ma saporito e profumato che apprezzo molto come piatto unico accompagnato da del riso al vapore.
Potete optare per le verdure che più preferite. Io ho utilizzato peperoni gialli, carote, patate e zucchine. 

500gr verdure (io carote, peperoni, patate e zucchine)
1 cucchiaino scarso di zenzero in polvere
1 cucchiaio di olio e.v.o.
1/2 cucchiaio di cumino
1/2 cucchiaio di curcuma
1-2 cucchaini di curry
una spolverata di peperoncino (o 1 peperoncino fresco)
250ml latte di cocco

per servire
riso  al vapore

Lavate e mondate tutte le verdure e tagliatele a cubetti abbastanza omogenei. In una casseruola scaldate l'olio con le spezie e il peperoncino tritato. Unite le verdure e rosolate per qualche istante. Aggiungete il latte di cocco e 1 tazza di acqua. Cuocete, mescolando spesso, fino a che non raggiungerà la giusta cremosità. Ci vorranno circa 25 minuti. Servite il curry di verdure al latte di cocco con del riso al vapore.
E' ottimo anche tiepido.




lunedì 26 giugno 2017

GNOCCHETTI DI PATATE CON VERDURE

GNOCCHETTI DI PATATE CON VERDURE


Oggi qui il caldo è un po' meno afoso, il cielo è nuvoloso e tira un leggero venticello. Dopo giorni di piatti rigorosamente freddi abbiamo optato per qualcosa di un po' più "cucinato" e quindi ecco un coloratissimo piatto di gnocchetti con le verdure!
Ho utilizzato peperoni, zucchine, pomodori e carote e ho completato il tutto con una grattugiata abbondante di ricotta. Un piatto tutto sommato veloce ma super gustoso che racchiude tutto il sapore che adoro dell'estate.

per 2 persone

1 zucchina
1 carota
1 peperone giallo
5-6 pomodorini
250gr gnocchetti di patate
olio e.v.o.
sale
pepe
ricotta salata

Lavate e mondate le verdure e tagliatele a cubetti uniformi e piuttosto piccoli. Scaldate un filo di olio in una padella e cuocete le verdure, aggiungendo qualche cucchiaio di acqua se necessario, fino a che diventeranno morbide. Aggiustate di pepe e sale (io non ne ho aggiunto in quanto la ricotta è già molto saporita). Cuocete gli gnocchetti in abbondante acqua salata, scolateli non appena vengono a galla e saltateli con le verdure per qualche istante. Completate con una grattugiata abbondante di ricotta e servite.

venerdì 23 giugno 2017

MOZZARELLA RIPIENA DI VERDURE

MOZZARELLA RIPIENA DI VERDURE


Oggi fa un caldo infernale! Accendere i fornelli è una mezza sauna quindi voglio suggerirvi qualcosa di fresco e veloce che risolve la cena con un pizzico di fantasia. E' un piatto unico ma al contrario! Siamo abituati a vedere verdure ripiene di ogni cosa...oggi invece riempiamo la mozzarella con le verdure!
Io ho usato asparagi, carote e zucchine perchè era ciò che il mio frigo offriva, ma potete optare per le verdure che più amate.

per 2 persone

2 mozzarelle di bufala (quelle grandi)
4-5 asparagi
1 carota grande
1 zucchina
sale
pepe
olio e.v.o.
basilico

Mondate gli asparagi e tagliateli a rondelle tenendo da parte le punte. Mondate anche carota e zucchina e tagliate il tutto a cubetti piccoli e omogenei. Scaldate un filo di olio in una padella antiaderente e saltate le verdure per una decina di minuti in modo che siano cotte ma non mollicce. Unite poi le punte di asparago e completate la cottura ancora per qualche minuto. Aggiustate di sale e pepe e lasciate raffreddare. Unite il basilico spezzettato e mescolate il tutto. Scolate le mozzarelle, tagliate la calotta e tenetela da parte. Incidete l'interno e scavatelo con l'aiuto di un cucchiaino. Riempite le mozzarelle con le verdure e coprite con la calotta che avete tenuto da parte. Fissate il tutto con uno stuzzicadenti e servite. Accompagnato con del pane e magari qualche verdura cruda è un ottimo piatto unico, fresco e velocissimo!

mercoledì 21 giugno 2017

POMODORINI AL FORNO CON FETA E OLIVE

POMODORINI AL FORNO CON FETA E OLIVE


Oggi Idea Menù vi propone un menù tutto in rosso! L'estate è la stagione dei mille colori di frutta e verdura e noi vogliamo omaggiarla con un tripudio di rosso dall'antipasto al dolce.
Io ho preparato un secondo che vedo benissimo anche come piatto da asporto se la feta e le olive vengono aggiunte a freddo. Un secondo gustoso e leggero, perfetto per una serata di inizio estate!

per 4 persone

1kg di pomodorini
1 cucchiaio di olio e.v.o.
origano
sale
1 cucchiaino di zucchero
pepe
timo

per completare
200gr feta
80gr olive a rondelle

Foderate una teglia con della carta forno. Lavate accuratamente i pomodorini, tagliateli a metà e disponeteli sulla teglia in modo che non si sovrappongano. Conditeli con sale, pepe, zucchero, origano, timo e olio e.v.o. Preriscaldate il forno a 200° e fate cuocere per 40 minuti circa girandoli a metà cottura. Aggiungete la feta a cubetti e le olive e cuocete ancora per 10 minuti. Sfornate e serviteli tiepidi.
Se volete prepararli per un pranzo fuori vi consiglio di aggiungere la feta e le olive quando i pomodorini saranno a temperatura ambiente. 

Ecco il resto del menù:
da Consuelo l'antipasto: dip di barbabietole rosse e menta
da me il secondo
da Carla la 5° portata: pomodori gratinati al forno





martedì 20 giugno 2017

SCHIACCIATA VEGETARIANA CON ESUBERO DI LIEVITO MADRE

SCHIACCIATA VEGETARIANA CON ESUBERO DI LIEVITO MADRE


Oggi voglio proporvi una nuova ricetta con l'esubero di lievito madre. L'idea viene dal blog A tutta cucina. Ho copiato la base e variato leggermente la farcitura, ma il risultato è stato davvero delizioso. Perfetta per una simil pizza dell'ultimo minuto, si cuoce molto velocemente e si può farcire in mille modi diversi. 

per 2 schiacciate

200gr esubero di lievito madre
200gr farina tipo 1
100gr acqua (io frizzante)
20ml olio e.v.o.
20gr zucchero
1 cucchiaino di sale

per farcire
2 cucchiai di passata di pomodoro
2 zucchine
2 carote
5-6 asparagi
80gr olive a rondelle
100gr formaggio tipo caciotta
sale
pepe
origano

In una terrina sciogliete l'esubero di lievito madre con l'acqua. Unite la farina e lo zucchero e iniziate a lavorare. Unite poi anche olio e sale. Impastate per ottenere un panetto omogeneo. Dividetelo in due parti e stendetele per ottenere due dischi. Trasferiteli sulle teglie del forno e lasciate riposare 1 ora. Nel frattempo mondate le verdure, tagliatele a pezzetti e spadellatele con un filo di olio per qualche minuto. Aggiustate di sale e pepe e lasciatele raffreddare. Riprendete l'impasto, spalmate sulla base la passata di pomodoro, disponete sopra le verdure e le olive. Completate con il formaggio a cubetti e una spolverata di origano. Cuocete in forno preriscaldato a 220° per 10-12 minuti. Sfornate e servite. 


lunedì 19 giugno 2017

BOCCONCINI DI POLLO ALL'ORIENTALE

BOCCONCINI DI POLLO ALL'ORIENTALE


Siete alla ricerca di una cena veloce ma gustosa? Oggi ricorriamo ad un secondo piatto di ispirazione orientale davvero velocissimo. Solo 5 ingredienti per un piatto velocissimo e gustoso, cosa volere di più?!

per 4 persone

500gr petto di pollo
50ml salsa di soia
2 cucchiai di zucchero di canna
1 cucchiaino di zenzero in polvere 
o 3cm di radice di zenzero fresco grattugiata
semi di sesamo

Tagliate il petto di pollo a bocconcini. In una padella scaldate un filo di olio, unite lo zenzero e il pollo. Fate rosolare bene mescolando spesso. Quando il pollo è cotto toglietelo dalla padella e tenetelo in caldo. Aggiungete ora alla padella calda la salsa di soia e lo zucchero. Portate a bollore e cuocete fino a che inizia ad addensarsi. Unite il pollo e lasciatelo insaporire per qualche istante. Spegnete, unite i semi di sesamo e servite. 


venerdì 16 giugno 2017

INSALATA DI ORZO CON FAGIOLINI, POMODORINI E TONNO

INSALATA DI ORZO CON FAGIOLINI, POMODORINI E TONNO


Giornata davvero bollente oggi in cui vorrei essere al mare invece che intenta a pulire casa...
Sognare non costa nulla e quindi ecco la nostra insalata di orzo che si è preparata per andare in spiaggia!
Sana e gustosa, perfetta per un pranzo fuori casa visto che si può preparare in anticipo.

per 2 persone

160gr orzo
100gr filetti di tonno sott'olio
10 pomodorini
100gr fagiolini
sale
pepe
olio e.v.o.

Cuocete l'orzo in abbondante acqua salata per 30 minuti circa. Spuntate i fagiolini, lavateli e lessateli per 20 minuti circa. Scolate orzo e fagiolini e fate raffreddare il tutto. Lavate anche i pomodorini, tagliateli in 4 e raccoglieteli in una terrina piuttosto capiente. Unite l'orzo e anche i fagiolini precedentemente tagliati a pezzetti di un paio di cm. Scolate il tonno, tagliatelo grossolanamente e unitelo al resto. Aggiustate di sale e pepe e completate con un filo di olio. Noi abbiamo usato quello piccante!

mercoledì 14 giugno 2017

PIADINE CON ESUBERO DI LIEVITO MADRE

PIADINE CON ESUBERO DI LIEVITO MADRE


Il mio bel lievito madre procede che è una meraviglia, ma in attesa che raggiunga la giusta forza utilizzo l'esubero per ricette veloci. Stasera abbiamo optato per delle piadine, metà farina 1 e metà farina di farro, da farcire con dell'ottima mozzarella di bufala che ci ha portato papà di ritorno da Salerno e salumi a volontà. Sono davvero semplici e veloci da preparare ma battono 10 a 1 quelle del super e per di più riciclano benissimo l'esubero che altrimenti andrebbe sprecato.

per 5 piadine

100gr esubero di lievito madre
45gr acqua
40gr latte (io parzialmente scremato)
2 cucchiai di olio e.v.o.
3-4 gr sale
75gr farina tipo 1
75gr farina di farro

Sciogliete la pasta madre nell'acqua. Unite poi il latte, l'olio e le farine. Iniziate a mescolare poi unite il sale. Lavorate l'impasto fino a renderlo omogeneo. Avvolgetelo con la pellicola e mettetelo a riposare in frigo per 1 ora al massimo. Riprendete l'impasto, dividetelo in 5 parti e stendetelo con l'aiuto di un mattarello. Scaldate una padella antiaderente e cuocete le piadine per 1-2 minuti per lato facendo attenzione che non brucino. Farcite le piadine a piacere e servite.

lunedì 12 giugno 2017

FOCACCIA VELOCE RIPIENA

FOCACCIA VELOCE RIPIENA


Questo weekend è stato bollente! Quindi la mia cucina ha sfornato solo piatti freddi e ricchi di verdure. Venerdì sera però avevamo voglia di qualcosa di più particolare e quindi ecco che arriva in soccorso questa focaccia ripiena veloce e semplicissima da preparare. La ricetta è dell'amica di Michele di cui vi ho parlato qui. Insomma se cercate una ricetta semplice, veloce e dal risultato garantito con pochissimo sforzo questa fa per voi!!
Potete variare il ripieno come più preferite, io per stavolta sono rimasta sul classico, ma non vedo l'ora di provarne altre varianti.


500gr farina tipo 1
1/2 cubetto di lievito di birra
2 cucchiaini di zucchero
2 cucchiaini di sale
1 cucchiaio di olio e.v.o.
250ml acqua (io frizzante)

per il ripieno
2 cucchiai di passata di pomodoro
prosciutto cotto
provola affumicata a fette

Versate la farina nella ciotola della planetaria o in un normale robot da cucina. A parte prelevate un bicchiere di acqua dalla totalità, intiepiditela e sciogliete il lievito con lo zucchero. Unitelo alla farina e iniziate a lavorare. Aggiungete la restante acqua e lavorate ancora. Unite infine il sale e l'olio. Lavorate l'impasto per qualche minuto fino a renderlo liscio e omogeneo. Formate una palla e mettetela in una ciotola coperta con pellicola. Fate lievitare 1 ora nel forno spento con la luce accesa. Dividete l'impasto a metà e stendete due sfoglie con l'aiuto di un mattarello. Adagiate la prima sfoglia in uno stampo leggermente unto. Sporcate la base con un velo di passata di pomodoro, poi continuate con uno strato di prosciutto cotto a fette, uno strato di provola e infine ancora prosciutto. Coprite con l'altra sfoglia e sigillate bene i bordi. Spennellate la superficie con un po' di olio e a piacere spolverate con del sale grosso. Mettete la focaccia ripiena a riposare in forno spento con la luce accesa ancora per 1 ora. Preriscaldate il forno a 200°C e cuocete la focaccia per 20 minuti in modalità statica. Sfornate e lasciate intiepidire. E' buonissima anche a temperatura ambiente!


giovedì 8 giugno 2017

CROSTATA CON RICOTTA E AMARENE

CROSTATA CON RICOTTA E AMARENE


Ci sono cose che odio...chi urla, chi si prende meriti non suoi, che copia gli altri, chi si uniforma alla massa, chi si spaccia per esperto truffando le persone...ma quello che mi fa sbroccare più di tutto è chi pretende di insegnarti a fare una cosa che non sa fare! Dopo anni di gestione scadente ti offri tu per cercare di fare meglio ed ecco che tutti improvvisamente diventano esperti e DEVONO darti la loro opinione per aiutarti a fare meglio... Davvero tutto ciò mi manda in bestia e arrivo a chiedermi perchè ci sono "pirla" che spendono anni e anni a studiare, fare corsi di aggiornamento ecc. se poi spunta il "cuggino della vicina" (ignorante come una capra) che sa fare tutto, specialmente disastri, per poi scaricare su di te le colpe...
Fortuna che arriva in soccorso questa deliziosa crostata con ricotta e amarene a risollevare il destino della giornata! Patirete un po' di caldo per la cottura, lo confesso...ma poi gustata fresca di frigo è una vera delizia!

per uno stampo da 20cm

per la frolla
250gr farina tipo 1
100gr zucchero di canna
1 uovo
125gr burro

per la farcia

250gr ricotta
1 cucchiaio di zucchero
amarene sciroppate

In una terrina mescolate la farina con lo zucchero. Unite poi l'uovo e il burro a pezzetti. Lavorate velocemente il tutto fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgete la frolla con la pellicola e mettete a riposare in frigo per 30 minuti. Nel frattempo preparate la farcia amalgamando, in una terrina, la ricotta con lo zucchero. Dividete in due la pasta frolla e stendetela in due sfoglie. Rivestite lo stampo con la prima sfoglia, fatela aderire bene ai bordi e pareggiatela. Versate all'interno la ricotta e completate mettendo le amarene sciroppate qui e la. Coprite con la seconda sfoglia e sigillate bene.  Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 35-40 minuti. Sfornate, lasciate raffreddare e trasferitela in frigo per un paio d'ore prima di servirla.

mercoledì 7 giugno 2017

NOODLES CON GAMBERI E LATTE DI COCCO

NOODLES CON GAMBERI E LATTE DI COCCO


Oggi Idea Menù vi propone un menù etnico. Cinque portate che vi porteranno in giro per il mondo alla scoperta di sapori nuovi e particolari. Io ho preparato il primo e ho pensato a dei noodles con gamberi e una deliziosa cremina al latte di cocco. Sono davvero deliziosi e veloci da preparare. In pochi minuti sarete pronti per gustare un viaggio gastronomico in oriente.

per 3 porzioni

300gr gamberi sgusciati
250gr noodles
125ml latte di cocco
2 carote
1 peperoncino tritato
1 cucchiaio di olio e.v.o.
la punta di un cucchiaino di zenzero in polvere
sale
pepe

In un wok scaldate l'olio a fuoco basso con il peperoncino tritato e lo zenzero in polvere. Rosolate il tutto per 1 minuto poi unite le carote tagliate a julienne. Cuocete ancora qualche istante poi unite il latte di cocco e 3 bicchieri di acqua. Alzate la fiamma e portate ad ebollizione. Unite ora i noodles e i gamberi. Lasciate cuocere per 4-5 minuti fino a che i noodles saranno morbidi. Aggiustate di sale e pepe e servite subito.

Ecco il resto del menù:
da Elisabetta l'antipasto: baba ganush
da Sabrina il secondo: upma di verdure con farina di mais
da Carla il dolce: basbousa
da Consuelo la 5° portata: pane pita con lievito madre

martedì 6 giugno 2017

CRACKERS GUSTO PIZZA CON ESUBERO DI LIEVITO MADRE

CRACKERS GUSTO PIZZA CON ESUBERO DI LIEVITO MADRE


Finito il trasloco ho deciso di riprendere in mano la pasta madre. L'ho fatta da zero seguendo le indicazioni di Consuelo ed è venuta una meraviglia. In attesa che raggiunga la giusta forza ho utilizzato un po' dell'esubero per preparare dei gustosi crackers gusto pizza. Conoscete quelli celebri del supermercato...ecco questi sono liberamente ispirati a loro, ma con tutto il buon sapore dell'home made. Si preparano velocemente ma fanno davvero una gran gola nel cestino del pane che sia per una serata con amici o in famiglia.
Se usate la passata di pomodoro diminuite l'acqua a 20gr.

100gr esubero di pasta madre
70gr farina tipo 1
2 cucchiaini di origano
3 cucchiaini di concentrato di pomodoro
(io ho usato la mia conserva home made che è molto soda e concentrata)
6gr olio e.v.o.
1 cucchiaino scarso di sale
30gr acqua
10gr parmigiano grattugiato

In una ciotola sciogliete la pasta madre con l'acqua. Unite poi la farina, il concentrato di pomodoro, l'origano e il parmigiano. Lavorate l'impasto per alcuni secondi poi unite l'olio e il sale. Lavorate fino ad ottenere un impasto corposo e omogeneo. Avvolgete l'impasto nella pellicola e fate riposare 30 minuti. Stendete ora la pasta di uno spessore di circa 3-4 mm, tagliate i crackers con una rotella dentata e praticate dei fori con i rebbi di una forchetta. Disponeteli su una teglia ricoperta con carta forno, spennellateli con un po' di olio e completate cospargendo con altro origano a piacere. Cuocete in forno preriscaldato a 200° per 10 minuti circa. Controllateli a vista perchè si scuriscono velocemente. Sfornate e lasciate raffreddare prima di servirli.



lunedì 5 giugno 2017

CANEDERLI AGLI ASPARAGI

CANEDERLI AGLI ASPARAGI


Chi mi conosce bene sa quanto io ami il trentino, ma ancora di più il tirolo. Le vedo un po' come le mie montagne, basta arrivare lì e sento scivolarmi addosso le tensioni e inizio a sorridere senza motivo. Siamo appena rientrati da alcuni giorni tra Osttirol e Sud Tirol che ci hanno rigenerato, abbiamo visto luoghi spettacolari e goduto di temperature miti che hanno giovato alla salute e all'umore. Tra le nostre tappe ci sono stati il lago di Braies, San Candido e Lienz e abbiamo fatto il pieno di sapori tipici della zona: speck, canederli, gulash e strudel. 




Prima di partire però, in una sorta di svuotafrigo in preparazione alla vacanza, ho preparato questi deliziosi canederli agli asparagi conditi con burro fuso. Sul blog trovate tantissime versioni di questo piatto che io adoro, è gustoso, economico e utile per riutilizzare il pane. Oggi vi propongo quindi una versione primaverile.

200gr pane raffermo
1 mazzo di asparagi
1 uovo
50gr parmigiano grattugiato
latte qb
sale
pepe

per condire
burro

Tagliate a pezzetti il pane raffermo e raccoglietelo in una terrina. Bagnate con un po' di latte, mescolate e fate riposare. Nel frattempo pulite gli asparagi, eliminate la parte fibrosa del gambo e la parte esterna con un pelapatate. Tagliate gli asparagi a pezzetti piccoli e uniteli al pane. Aggiungete anche l'uovo e il parmigiano e mescolate nuovamente. Se necessario unite altro latte. Impastate con le mani il composto di pane che deve essere morbido ma non troppo. Aggiustate di sale e pepe. Formate i canederli e poneteli su un vassoio coperto con carta forno. Riponeteli in frigo per un paio di ore. Cuocete i canederli per 10-12 minuti in acqua bollente salata. In una padella a parte fate sciogliere il burro. Quando i canederli saranno cotti passateli per qualche istante nel condimento e servite.


giovedì 1 giugno 2017

BISCOTTI DELLA TRISTEZZA O BISCOTTI DELLA FELICITA'?

BISCOTTI DELLA TRISTEZZA O BISCOTTI DELLA FELICITA'?


Siamo all'inizio di giugno, il mese in cui per alcuni iniziano le vacanze, quello in cui l'estate inizia a farsi sentire. Ecco perchè inizio proprio oggi a parlarvi di libri. La lettura è da sempre una mia grande passione, ma per qualche anno è stata trascurata per motivi di tempo. Durante la nostra vacanza a Cuba ho riscoperto il piacere di leggere e così voglio periodicamente dedicarvi i miei consigli di lettura inerenti al mondo del food. No, non vi consiglierò libri di ricette, ma romanzi e ad ognuno abbinerò un piatto. Per questo primo appuntamento vi parlerò di Non c'è gusto senza te di Gloria Brolatti e Edy Tassi. E' una storia che mi ha preso, l'ho letto tutto d'un fiato e l'ho adorato. 
Uno chef e una foodblogger, una cucina raffinata e una cucina trafelata, un carriera in ascesa e una in discesa, Milano e Cisternino. Contrasti ma anche punti in comune...un progetto, una trasmissione TV e il cioccolato!
Un'avventura che inizia a colpi di tastiera e continua in cucina, un libro pieno di vita, di momenti negativi e altri positivi, di sogni e speranze. Dei biscotti comfort food per i "momenti no" che potrebbero però diventare il simbolo della felicità che avete sempre sognato! 
Beh sotto l'ombrellone quest'anno portate con voi questo libro e magari una scatolina con questi biscotti, non ve ne pentirete!!

(dal libro Non c'è gusto senza te)

200gr farina 00
280gr cioccolato fondente
30gr burro
220gr zucchero di canna
2 uova
20gr cacao amaro
1/2 cucchiaino di lievito
un pizzico di sale

Sciogliete il cioccolato spezzettato con il burro a bagnomaria (o come ho fatto io con il microonde). In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. Unite il cioccolato fuso con il burro ormai tiepido. In un'altra ciotola setacciate la farina, il lievito e il cacao amaro e infine unite il sale. Mescolate il tutto e unitelo al composto di uova e cioccolato. Lavorate il tutto e avvolgete l'impasto ottenuto con la pellicola. Fate riposare in frigo per 10 minuti. Foderate una teglia con carta forno e riprendete l'impasto dal frigo. Formate i biscotti prelevando delle cucchiaiate di impasto e formando delle palline. Premete ciascuna pallina al centro dando la forma del biscotto. Cuocete in forno preriscaldato a 180°C per 12-14 minuti. Sfornateli e lasciate raffreddare bene prima di servirli. 
Si conservano per diversi giorni, ma credo che non avrete la possibilità di scoprire esattamente quanti perchè qui sono spariti in 2 giorni!


AdSense

Ti potrebbero interessare anche

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...